Museo dell'Accademia Etrusca e della Città di Cortona
 
  Home > Novità > LE COLLEZIONI DEL LOUVRE A CORTONA. Gli Etruschi dall'Arno al Tevere
--

Il Museo
Il Patrimonio
I Percorsi
I Servizi
Il Parco Archeologico
Le risorse in rete
La comunità
Novità
News
Eventi

 


LE COLLEZIONI DEL LOUVRE A CORTONA. Gli Etruschi dall'Arno al Tevere

Quaranta opere della prestigiosa collezione etrusca del Louvre danno vita ad una mostra-evento a Cortona, nel cuore dell’antica Etruria, oggi sede di uno dei più affascinanti sistemi intergrati tra museo e parco archeologico in Italia.

Importanti testimonianze della civiltà e della cultura degli Etruschi, tra l’Arno e il Tevere, tornano per la prima volta nei luoghi d’origine, grazie all’eccezionale collaborazione del grande museo francese.

Dopo la grande esposizione di materiali etruschi dall’Ermitage del 2008, Cortona ha voluto dar vita ad un’altra straordinaria occasione presentando un gruppo di oggetti di grande prestigio dal maggiore museo mondiale, il Louvre di Parigi.
La volontà di far incontrare il collezionismo illuminato, avviato nel Settecento in questo piccolo centro della Toscana, e i risultati dei più recenti e sorprendenti scavi qui condotti, con la grandiosità di una raccolta imperiale come quella del museo francese, nella quale sono confluiti i massimi capolavori di tutti i generi artistici, ha portato a illustrare un tema stimolante, finora poco approfondito: le relazioni fra i centri dell’Etruria interna gravitanti sulle vallate dell’Arno e del Tevere e in diretto contatto, politico e culturale, con le popolazioni del settore orientale della penisola.

Ne è emerso un quadro nuovo e stimolante con un itinerario che dal territorio di Fiesole segue l’Arno dalle sue sorgenti fino alla Valdichiana e al contatto con il massimo corso d’acqua dell’Italia centrale, il Tevere. Lungo quest’ultimo si arriva alle porte di Roma, attraverso i centri di Chiusi, Perugia e Orvieto, passando per il singolare mondo falisco e la grandisosità del centro di Veio, il primo ad essere assorbito dai Romani.
Le varie fasi storiche delle relazioni tra questi centri vengono dunque prese in esame attraverso le loro maggiori realizzazioni, non solo in campo artistico e artigianale ma anche sul piano politico e religioso.
Si possono ammirare vasi in bronzo, urne e monumenti sepolcrali, gioielli e preziose terrecotte.
In mostra a Cortona vi saranno opere famose, come la Testa da Fiesole o gli importantissimi bronzi della stipe votiva del Falterona: pezzi d’artigianato artistico come la pisside in avorio
della collezione Castellani o i mirabili pendenti della collezione Campana; la statuetta in bronzo di Menerva ritrovata nelle vicinanze di Perugia e i sarcofagi da Chiusi o, ancora, le raffinate lamine di Bomarzo. Ma dal Louvre giungono anche opere esposte per la prima volta in Italia o poco note al grande pubblico e assolutamente eccezionali: come il grande busto in terracotta di Arianna, parte di un statua monumentale, fino a una decina d’anni fa conservato, privo d’identità, nei depositi del grande museo francese. Oggi, la sposa di Dioniso, con i suoi ornamenti e il suo gesto rituale, è considerata tra i più significativi esempi di coroplastica etrusca di età ellenistica.


Per maggiori informazioni www.cortonamaec.org/louvre

DOVE e QUANDO: MAEC - Cortona
dal 5 marzo al 3 luglio 2011, dalle ore 10.00 alle 19.00

Inaugurazione 4 marzo 2011, ore 16.00
Auditorium di S.Agostino - Via Guelfa, 40 - Cortona

 

ALTRE INFORMAZIONI: download Scarica allegato

 

[ archivio ]

 


© 2006-2017 MAEC Cortona - Ultimo aggiornamento: 07/11/2017