Museo dell'Accademia Etrusca e della Città di Cortona
 
  Home > Novità > Notti Coritane 2.0 - eventi collaterali alla mostra
--

Il Museo
Il Patrimonio
I Percorsi
I Servizi
Il Parco Archeologico
Le risorse in rete
La comunità
Novità
News
Eventi

 


Notti Coritane 2.0 - eventi collaterali alla mostra

Eventi proposti e organizzati dal MAEC per una migliore illustrazione della mostra "Gli Etruschi maestri di scrittura"

Epigrafia orvietana arcaica e romanizzazione della lingua , conferenza a cura di Paolo Bruschetti.

Una delle città etrusche più importanti, sia dal punto di vista politico che religioso, fu Orvieto, l’antica Velzna, in cui si concentravano svariati santuari, fra cui quello federale di tutta l’Etruria; la città era abitata da nuclei omogenei di artigiani e commercianti, accomunati da un notevole benessere economico; dalle iscrizioni presenti nella necropoli di Crocifisso del Tufo emerge una compagine di persone sia di origine locale che immigrata in città da vari ambienti sia italici che mediterranei, confermando l’ipotesi di un vivace cosmopolitismo. La conquista romana della città, avvenuta nel 264 a.C., si inserisce in un progressivo processo di espansione, c0ncluso fra II e I sec. a.C., che lasciò sostanzialmente intatti gli usi e le tradizioni locali, fra cui la lingua, fino al loro naturale esaurimento: la lingua in particolare cessò di essere usata all’inizio dell’impero, soppiantata anche per gli usi ufficiali dal latino.

DOVE e QUANDO:
MAEC,
Palazzo Casali,
Cortona
Mercoledì 20 luglio, ore 21.00

 

ALTRE INFORMAZIONI: download Scarica allegato

 

[ archivio ]

 


© 2006-2017 MAEC Cortona - Ultimo aggiornamento: 07/11/2017