Museo dell'Accademia Etrusca e della Città di Cortona
 
  Home > Il patrimonio > Protome di Grifo
--

Il Museo
Il Patrimonio
Galleria fotografica
I "simboli" del MAEC
Memory and more
I Percorsi
I Servizi
Il Parco Archeologico
Le risorse in rete
La comunità
Novità

 


Protome di Grifo

Immagini protette da diritto d'autore, ogni riproduzione è rigorosamente vietata

 Collocazione  Sala 7
 Datazione  Primo venticinquennio del VI secolo a.C.
 Provenienza  Trestina,Tarragoni
 Descrizione
Protome di grifo in bronzo pertinente ad un lebete: gli occhi presentano un profilo a rilievo, sono riempiti solo parzialmente e hanno una cavità circolare al centro per l’inserimento di altro materiale; dal becco aquilino spalancato fuoriesce la lingua appuntita e piegata verso l’alto. Le orecchie presentano alla base un rigonfiamento di forma ellissoidale, sono alte e affusolate, cave internamente e terminano a punta. Sulla fronte si imposta una breve appendice verticale a forma di bastoncello con terminazione grossomodo biconica. Il corpo è piegato ad “S”: presenta un leggero rigonfiamento nella parte iniziale, appena sotto le orecchie, tende poi ad allargarsi leggermente nella parte inferiore fino all’espansione circolare, provvista di tre chiodini in bronzo, che costituisce l’attacco al lebete. L’intera superficie, ad eccezione del becco, delle orecchie della parte terminale del collo, è decorata con fitte incisioni a forma di “U” ottenute a bulino che indicano il piumaggio.

 


© 2006-2007 MAEC Cortona - Ultimo aggiornamento: 07/11/2017